MARKETING AND BRANDING

Screen Shot 2019-08-16 at 01.25.32MARKETING INTERNAZIONALE

La conoscenza del territorio come conoscenza delle caratteristiche geografiche, storia, tradizioni, cultura, usi e costumi, istituzioni pubbliche e private, grandi, medi e piccoli operatori. Una conoscenza incondizionata del mercato di destinazione che tenga conto dei fattori visibili ed invisibili, delle tendenze, attitudini, opinioni diffuse e non espresse, desideri, timori ed esigenze dei consumatori, così da poterli rilevare, interpretare e soddisfare attraverso operazioni promozionali mirate. (Scopri di più). La STRATEGIA DI COMUNICAZIONE AZIENDALE sviluppata attraverso il dialogo con i clienti non è abbastanza nell’era dei social media. Oggi l’operatore deve assicurarsi che chiunque riceva il messaggio abbia un motivo valido per leggerlo e darvi seguito. Comunicare se stessi, non solo il prodotto. Il DIGITAL PR e la GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE aiutano a migliorare la forza del servizio-prodotto all’interno della relazione consumatore-marchio. Le ultime tecnologie di analisi dei dati, unite ad un approccio digitale pragmatico, guidano la gestione e l’implementazione della comunicazione aziendale. I servizi digitali offerti da Interlocale sono finalizzati all’elaborazione di strategie per la comunicazione aziendale online e offline attraverso la creazione di storytelling visivo e infografico, comunicazione integrata, produzioni fotografiche, video aziendali e post produzione, campagne pubblicitarie e di marketing, pianificazione di eventi e mostre, progettazione e realizzazione di siti Web aziendali, ottimizzazione di siti e-commerce e portali, analisi, SEM, SEO, SEA, SMO, campagne di posizionamento sui motori di ricerca, identità di marchio e graphic design, sviluppo dell’identità  e implementazione della strategia digitale – Attivazione dei clienti – pianificazione digitale – gestione dei social media – marketing digitale della piattaforma cross-media e sviluppo soluzioni blockchain. (Scopri di più).  Il POSIZIONAMENTO PRODOTTO opera sulla base di una segmentazione che individua gli elementi significativi come target e il marketing mix adatto in base alle esigenze dell’azienda. Il potenziamento dell risorse verso i mercati che offrono maggiori  opportunità di successo avviene attraverso un’approfondita valutazione delle prestazioni dell’azienda sui mercati di riferimento. (Scopri di più). 
Screen Shot 2019-08-16 at 14.09.31 VISIBILITÀ DEL PRODOTTO DI QUALITÀ – BRANDING

La diffusione delle risorse (sia umane che finanziarie) in molti mercati, spesso si traduce in una dispersione delle stesse, con conseguente riduzione nel ritorno dell’investimento.                                                                     Il posizionamento del prodotto nel mercato globale potrebbe non essere lo stesso di quello del mercato domestico e potrebbe non essere lo stesso anche nel mercato di esportazione. Un prodotto di massa nel mercato domestico può diventare di nicchia  all’estero, data la sua natura, o i costi di esportazione e di importazione (dazi, imposte e accise) il prodotto potrebbe risultare più costoso pertanto si posizionerebbe in maniera diversa.                                                                                                                                            Fornire una proiezione del posizionamento del prodotto per ogni singolo mercato di riferimento si rivela una operazione necessaria. Le scelte relative alla ricerca e alla valutazione dei canali di entrata e distributivi, le forme di promozione nei mercati esteri, rappresentano strategie di prodotto possono essere coadiuvate dall’utilizzo di soluzioni gestionali in grado di consolidare profili e caratteristiche variegate dei soggetti coinvolti nell’attività di internazionalizzazione: dal produttore al cliente finale.                                  Il marchio consolidato ha bisogno di investimenti e cura se vuole mantenere la sua rilevanza e vitalità. Interlocale promuove i marchi di qualità attraverso qualificate collaborazioni internazionali, prendendo in carico lo scouting del prodotto e del mercato partecipando ai principali eventi internazionali del settore al fine di assicurare il miglior posizionamento. (Scopri di più). Dettagli relativi ai mercati di destinazione e le caratteristiche chiave che hanno portato a sceglierli. 

 

Screen Shot 2019-08-16 at 17.26.50 MARKETING BIMODALE

La progettazione centrata sull’uomo è un approccio allo sviluppo di sistemi interattivi che mira a rendere  gli stessi più utilizzabili e utili, concentrandosi sugli utenti, i loro bisogni e necessità, applicando fattori umani come l’ergonomia e altre tecniche di usabilità e fruibilità. Questo approccio accresce l’efficacia e l’efficienza, migliora il benessere umano, la soddisfazione degli utenti, l’accessibilità e la sostenibilità del prodotto, neutralizzando i possibili effetti negativi dell suo utilizzo sulla salute umana, la sicurezza e le prestazioni. L’usabilità e fruibilità del prodotto, se interpretate dal punto di vista degli obiettivi personali degli utenti, possono includere il tipo di aspetti percettivi ed emotivi tipicamente associati alla loro esperienza. I criteri di usabilità possono essere pertanto utilizzati per valutare aspetti dell’esperienza dell’utente. Il successo della User Experience è oggi incentrato sulla gestione dell’esperienza che i clienti hanno nell’interazione con un brand attraverso un percorso che si è evoluto come bimodale, cioè digitale e analogico. (Scopri di più). ESPERIENZA UTENTE. L’insieme delle percezioni, risposte della persona risultanti dall’uso di un prodotto, sistema o servizio rappresentano la Customer Experience o User Experience (UX), la quale include tutte le emozioni, le credenze, le preferenze, le percezioni degli utenti, le risposte fisiche e psicologiche, i comportamenti e le realizzazioni che si verificano prima, durante e dopo l’utilizzo. L’esperienza dell’utente è pertanto una conseguenza dell’immagine del marchio, della presentazione, della funzionalità, della fruibilità, delle prestazioni, del comportamento, dello stato interno e fisico dell’utente derivanti da precedenti esperienze, attitudini, abilità e personalità nel contesto di utilizzo. E’ stimato che solo il 10% delle aziende riesca a fornire ai propri clienti una discreta User Experience. La motivazione è vista nel tempo necessario allo sviluppo della stessa esperienza da un livello embrionale, caratterizzato dall’interesse alla sua fruibilità, ad uno avanzato in quanto cristallizzato nell’attività aziendale e rispondente pertanto a definiti parametri interni di valutazione e responsabilità (Es.: ISO 9241).  L’obiettivo della strategia MKTG-B è potenziare la campagna commerciale estera incrementando la digitalizzazione dei contenuti marketing attraverso la creazione di una leva promozionale fondata sulla customer experience e  sui prodotti che rappresentano l’eccellenza del territorio. (Scopri di più)